Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili.

Logo Repubblica Italiana
Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Crisalidi - Misurare l'impatto della crisi sulla salute e sulle disuguaglianze

Ricerca Agenas

Capofila: Agenas

Unità operative: 

  • ASL TO3 Piemonte – ScaDu Servizio di Epidemiologia di ASLTO3;
  • Università di Torino;
  • ISS – CNESPS;
  • Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale – Regione Emilia Romagna;
  • Agenzia Regionale di Sanità Toscana;
  • Regione Lazio;
  • Osservatorio Epidemiologico - Regione Siciliana.

Responsabile scientifico: Prof. Cesare Cislaghi

Referente Agenas: Simona Olivadoti Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Area di riferimento: Lea - Spesa Performance

Abstract:

Il progetto è finalizzato alla realizzazione di uno studio di valutazione dell’associazione tra crisi, salute e disuguaglianze di salute in Italia (CRISALIDI: CRIsi, SALute, DIsuguaglianze).

Un’ampia letteratura scientifica evidenzia come le situazioni di recessione economica possano avere un impatto negativo sulla salute e sulle disuguaglianze di salute. Una preliminare revisione statistica dei dati disponibili nelle fonti correnti ha permesso di mostrare da un lato l’importanza dell’effetto sfavorevole negli individui dell’aumento della disoccupazione e della povertà e dei loro effetti sulla morbosità e mortalità; e dall’altro il possibile ruolo delle attuali restrizioni economiche sull’accesso delle cure non ospedaliere e sull’aumento di frequenza dei comportamenti insalubri.

Con tale progetto, si prefiggono i seguenti obiettivi:

  • valutare se in Italia i trend temporali negli indicatori di crisi siano associati con i trend temporali negli indicatori di salute soggettiva e obiettiva, in quelli di esposizione ai fattori di rischio e nella loro variazione sociale;
  • stimare l’impatto atteso a breve e lungo termine sulla salute e sulle disuguaglianze di salute delle risposte delle politiche sulla povertà, la disoccupazione e la limitazione dell’accesso alle cure usando metodi di valutazione di impatto sanitario e le conoscenze di letteratura;
  • sviluppare e testare uno strumento di previsione dell’impatto redistributivo delle politiche e degli interventi sulle disuguaglianze in tempi di crisi.

Utilizzando le principali dimensioni raccomandate a livello internazionale e nazionale per la misura del benessere e per il ruolo dei determinanti sociali, questo progetto costruirà un modello concettuale che spieghi i principali nessi tra recessione e salute. Per ogni meccanismo identificato, il progetto esaminerà e stimerà il valore dei principali indicatori prima e durante la crisi per misurare il loro impatto sulla salute e sulle disuguaglianze di salute, aggiustando per il trend osservato negli anni precedenti. Gli indicatori saranno selezionati sulla base della disponibilità nelle principali fonti informative statistiche e sanitarie italiane nazionali (Istat, PASSI…) e, quando non possibile, ricorrendo a studi longitudinali metropolitani o regionali.

Output del Progetto:
Saranno sviluppati metodi di micro simulazione per valutare gli effetti distributivi delle politiche e degli interventi sulle disuguaglianze di salute a breve e lungo termine, consentendo ai decisori nazionali e regionali l'utilizzo di un sistema di sorveglianza dedicato.

Stato della ricerca: in corso

Per approfondimenti:

Letto 4699 volte Ultima modifica il Giovedì, 31 Marzo 2016 15:15