Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili.

Logo Repubblica Italiana
Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Il ruolo di Agenas nel Patto per la salute 2014 - 2016

Vigilanza sull’attuazione delle disposizioni contenute nel Patto; monitoraggio, analisi e controllo sull’andamento dei sistemi sanitari regionali con particolare attenzione a qualità, sicurezza, efficacia, efficienza e appropriatezza dei servizi erogati. Monitoraggio dell’andamento e dell’applicazione delle proposte in campo sanitario sulla revisione della spesa sanitaria. E ancora, revisione dei ticket, delle esenzioni e del sistema di remunerazione delle prestazioni sanitarie, nonché nuove funzioni in materia di HTA (Health Technology Assessment). Questi sono alcuni dei compiti attribuiti all’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali nel Patto per la Salute 2014 - 2016. Vediamo in sintesi gli articoli riguardanti le funzioni e il ruolo dell’Agenas.

  • Art.2 (Mobilità transfrontaliera) Prevista la partecipazione di Agenas ad un gruppo di lavoro per l’analisi delle norme in materia di mobilità transfrontaliera per un’applicazione omogenea sul territorio e al fine di evitare ricorsi inappropriati alle cure all’estero.
  • Art.5 (Assistenza in emergenza-urgenza territoriale 118) Nell'ambito dell'emergenza-urgenza è stata affidata ad Agenas la definizione del bacino di utenza delle centrali operative 118 in relazione alla disponibilità delle nuove tecnologie informatiche e telefoniche.
  • Art.8 (Revisione disciplina partecipazione alla spesa sanitaria ed esenzioni) Sancita la presenza dell’Agenzia nel gruppo di lavoro per la revisione del sistema della partecipazione alla spesa sanitaria e delle esenzioni che dovrà definire i contenuti della revisione entro il 30 novembre 2014.
  • Art.9 (Sistema di remunerazione delle prestazioni sanitarie) Istituita una Commissione per l’aggiornamento delle tariffe massime per l’assistenza ospedaliera e specialistica ambulatoriale, nonché per l’assistenza protesica, costituita da rappresentanti del Ministero della Salute, del MEF, della Conferenza delle Regioni e Province Autonome e dell’Agenas.
  • Art.10 (Comitato per la verifica dei Livelli Essenziali di Assistenza) Nel confermare i compiti e le funzioni attribuite dalla legislazione vigente al Comitato per la verifica dei Lea, si precisa che le attività del comitato sono svolte avvalendosi degli strumenti e degli esiti del NSIS e del supporto dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali.
  • Art.12 (Piani di riorganizzazione, riqualificazione e rafforzamento dei servizi sanitari regionali) Prevista una modifica legislativa all’articolo 1, comma 796, lettera b), della legge 27 dicembre 2006, n.296, all’ultimo periodo le parole: "II Ministero della Salute, di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze", sono sostituite dalle seguenti: "Il Ministero della Salute, anche avvalendosi del supporto tecnico-operativo dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari, di concerto con il Ministero dell'economia e delle Finanze”. Si stabilisce, inoltre, che spetta all’Agenas il sistema di monitoraggio, analisi e controllo dell'andamento dei singoli Sistemi sanitari regionali, per rilevare in via preventiva eventuali e significativi scostamenti delle performance delle Aziende sanitarie dei Sistemi sanitari regionali, in termini di qualità, quantità, sicurezza, efficacia, efficienza, appropriatezza ed equità dei servizi erogati.
  • Art.23 (Assistenza Farmaceutica) Disciplinata la partecipazione dell’Agenas al tavolo di monitoraggio permanente sull’attuazione delle disposizioni contenute nel Patto in materia di assistenza farmaceutica ed elaborazione di proposte aggiuntive per il raggiungimento degli obiettivi sulla base dei dati analitici messi a disposizione da AIFA.
  • Art.26 (Creazione di un modello istituzionale di HTA) Presenza dell’Agenzia nella Cabina di regia chiamata a garantire l'azione coordinata dei livelli nazionali, regionali e delle aziende accreditate del SSN per il governo dei consumi dei dispositivi medici a tutela dell'unitarietà del sistema, della sicurezza nell'uso delle tecnologie e della salute dei cittadini. E inoltre, affidamento del coordinamento per la promozione del Programma Nazionale di HTA dei dispositivi medici.
  • Art.28 (Cabina di regia per il monitoraggio del Patto) È istituito presso l’Agenas un Tavolo tecnico interistituzionale a supporto del Tavolo politico per il monitoraggio e l’attuazione di tutte le disposizioni contenute nel presente Patto. A tale Tavolo è demandato anche il monitoraggio dell'andamento e dell'applicazione delle misure di revisione della spesa in campo sanitario individuate dal Governo.

Per approfondimenti:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 4542 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Luglio 2014 13:45