Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili.

Logo Repubblica Italiana
Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Come cambiano le Scuole di specializzazione in medicina

Il Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini ha firmato il decreto interministeriale per il riordino delle scuole di specializzazione in Medicina, il provvedimento passa ora alla firma del Ministro della salute Lorenzin che ha già dato parere positivo. I nuovi corsi saranno più brevi (3, 4, 5 anni al massimo) in linea con gli standard europei; la riduzione del percorso di studio  riguarda oltre 30 Scuole su 55. È previsto, inoltre, l’accorpamento di cinque Scuole precedentemente esistenti, mentre due (Medicina aeronautica e spaziale e Odontoiatria clinica generale) vengono eliminate, si passa così dalle attuali 61 a 55. Novità anche sul fronte della formazione poiché verranno rivisti gli obiettivi formativi e la distribuzione dei crediti: almeno il 70% della formazione dovrà essere dedicato allo svolgimento di attività professionalizzanti. I neo-medici potranno fare il loro percorso all’interno di una rete formativa più vasta che includerà, oltre ai policlinici universitari, i presidi ospedalieri e le strutture territoriali del Ssn, purché accreditati secondo specifici parametri valutativi. Infine il Ministro Giannini, davanti alle Commissioni riunite Cultura e Affari sociali della Camera, ha informato che quest’anno, grazie ad un finanziamento extra, il numero delle borse di studio per i medici specializzandi sarà aumentato di circa 700 unità.

Letto 1871 volte Ultima modifica il Venerdì, 30 Gennaio 2015 13:32