Logo Repubblica Italiana
Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Caregiver familiare

Nell’ambito delle attività per la prevenzione e il contrasto della non autosufficienza, Agenas ha avviato un gruppo di lavoro (GdL) PDF sulla valorizzazione del ruolo del caregiver familiare quale risorsa indispensabile per il sistema socio-sanitario nella gestione dei percorsi assistenziali delle persone affette da malattie croniche e disabilità.

Il GdL, in base alle diverse competenze, ha prodotto importanti contributi scientifici(LINK) i quali affrontano il tema da diversi punti vista al fine di chiarire la figura del caregiver familiare, e in particolare:

  • bisogni del caregiver, con attenzione all’acquisizione di abilità e competenze operative;
  • aspetti comunicativi e capacità di gestire gli aspetti emozionali;
  • diritti, oneri e rischi nella presa in carico;
  • proposte per il miglioramento dei servizi di supporto quali attività formative e altre risposte delle istituzioni.

Sulla base di quanto è emerso nei contributi scientifici, il GdL ha elaborato il documento: “Valorizzazione e sostegno del ruolo del caregiver familiare”(PDF 244 kb), che ha avuto l’approvazione da parte dei coordinamenti interregionali per la sanità e il sociale.

L’ambito concettuale di riferimento è quello delle iniziative legislative e programmatiche tese a potenziare le risposte assistenziali al domicilio delle persone con patologie croniche e invalidanti. Tali iniziative sono presenti in tutte le Regioni italiane che, pur con differenze sul piano organizzativo, dispongono di un sistema integrato dei servizi sanitari e dei servizi sociali cui compete la definizione di un piano assistenziale individualizzato (PAI), previo l’accertamento delle condizioni patologiche e del funzionamento personale e sociale, tramite strumenti di valutazione multidimensionale.

È in tale ambito che si intende valorizzare formalmente la figura del caregiver familiare, definito come la persona che, in maniera informale e gratuita, si prende cura di un proprio congiunto in condizioni di non autosufficienza e/o disabilità, che necessita di un’assistenza di lunga durata, specie nelle situazioni in cui la funzione di aiuto assume connotati di impegno tali da rendere necessari ed opportuni interventi di sostegno da parte dei servizi pubblici, sanitari e sociosanitari.

 

 

 

 

 

 

Letto 11968 volte Ultima modifica il Mercoledì, 13 Settembre 2017 16:09
Altro in questa categoria: « Salute mentale Contributi scientifici »

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.